immacolata-1200x800.jpg

12 Agosto – Festa dell’Immacolata Concezione patrona di Diamante

Tutto pronto a Diamante per i festeggiamenti in onore della Santa Patrona. Come ogni anno in occasione dell’incoronazione dell’Immacolata Concezione la città si vestirà a festa e offrirà a cittadini e turisti un ricco calendario di appuntamenti. Non tutti sanno che il culto dell’Immacolata concezione, secondo la leggenda, subentri dopo che un bastimento che trasportava l’attuale statua della Madonna in Sicilia, si bloccò misteriosamente proprio davanti il paese. Il bastimento riuscì a partire solo dopo che si decise di portare la statua lignea nella chiesa per evitare che si compromettesse la bellezza della statua. La Leggenda dice che quando la statua entrò nella Chiesa questa aveva le braccia incrociate sul petto e che la mattina il parroco la trovò con un braccio sollevato verso il cielo con tre dita aperte, segno evidente di protezione dalle terribili piaghe che già Diamante come tutta la Calabria aveva sofferto: fame, guerra e terremoto. Dopo questo miracolo la popolazione in festa impedì che la statua potesse ritornare sul bastimento. Da quel giorno la festa patronale,  memoria dell’Incoronazione dell’Immacolata nel 1928, si tiene il 12 Agosto. Per i festeggiamenti civili quest’anno sono previsti il giorno 11/08/2017 il concerto della Fanfara dei Bersaglieri Calabria – Associazione Nazionale e il giorno 13/08/2017 il concerto della nota cantante MANUELA VILLA. Da non perdere, giorno 12/08/2017,  il suggestivo spettacolo di fuochi d’artificio sul mare.

La Chiesa dell’Immacolata, una meta da visitare per chi viene a Diamante

La Chiesa dell’Immacolata Concezione, in stile barocco e sita nel centro storico del paese, venne edificata nel 1645 per merito del principe Tiberio Carafa che desiderava dare alla comunità un luogo di culto dove poter svolgere le funzioni sacre. Nel lato destro si trova la Cappella delle Anime del Purgatorio. Il principe Tiberio Carafa donò alla Chiesa la monumentale statua dell’Immacolata Concezione, alta due metri, fu scolpita su un tronco di ulivo.
Nel corso degli anni, la chiesa fu ampliata grazie al contributo di tutti i Diamantesi, nel 1875 venne ricostruito in marmo l’altare maggiore, nel 1881 il pulpito e nel 1928 i fratelli Alfredo e Prassede Grimaldi ridipinsero la chiesa. Nel 1938 venne restaurata la Cappella delle Anime del Purgatorio e i due fratelli Grimaldi fecero due tele: “La Protezione dell’Immacolata sulla sua Diamante” posizionata sul soffitto e “Gesù con i Pargoli” nel semicerchio sopra l’altare maggiore. L’ultimo restauro avvenne nel 1985, furono sostituiti tutti i marmi dei muri perimetrali, venne restaurata la cappella delle Anime del Purgatorio, scomparve l’altre in marmo che fu sostituito da due nicchie contenenti le statue dell’addolorata, di San Giovanni Evangelista ed Il Crocifisso fu fissato al muro. Le tre statue lignee erano state donate dalle famiglie Patrizie di Diamante nel XVII° secolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *


Open chat
Ciao 👋!!!
Come posso aiutarti?
Powered by